tab laterale
Sapzio Soci_lan
Sapzio Soci_lan
follow2
yowtube2
 

Moratorie clientela famiglie: le estensioni agevolative concesse da BCC BERGAMO

Oltre alle fattispecie disciplinate dall’art. 54 del decreto legge 18/2020, la Banca ha previsto un’estensione delle agevolazioni offerte alla clientela famiglie colpita dalla diffusione dell’epidemia Covid19.

Di seguito si riportano i soggetti e le casistiche ulteriori ammissibili a moratoria.

Beneficiari

Sono ammissibili alla sospensione di mutui ipotecari e prestiti personali ottenuti per finalità estranee all’attività di impresa:
  1. tutti i soggetti previsti dall’art. 54 DL 18/2020 che si trovino nelle condizioni di pregiudizio dallo stesso stabilite
  2. lavoratori dipendenti che, pur non avendo subito la cessazione del rapporto o la riduzione nominale degli emolumenti, non siano stati pagati dal proprio datore di lavoro
  3. Soci di imprese famigliari e titolari di imprese individuali che dichiarino che l’impresa individuale di cui sono titolari / la società di cui sono Soci:
    a. costituisce la fonte principale di sostentamento proprio e del proprio nucleo famigliare
    b. ha subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia Covid19.
Nei casi 1 e 2 l’evento pregiudizievole si ritiene rilevante anche se non riferibile al mutuatario ma ad un membro del nucleo famigliare convivente.

Prestiti ammessi a moratoria
Sono ammessi alla sospensione rateale della quota capitale o dell’intera rata per non più di 2 volte nel periodo di vigenza del decreto 18/2020 e per un periodo massimo complessivo non superiore a:
  • 18 mesi i mutui ipotecari prima casa,
  • 12 mesi i mutui ipotecari non prima casa,
  • 9 mesi i prestiti chirografari.
Non rilevano le categorie catastali degli immobili eventualmente acquistati/ristrutturati con le facilitazioni in parola.

Oneri e garanzie
Considerando la finalità e il contesto entro cui tali facilitazioni sono concesse, la Banca ha stabilito che:
  • non siano applicate commissioni o spese di istruttoria
  • non sia modificato il tasso contrattuale del finanziamento.
Sono invece richiedibili ulteriori garanzie.

Esclusioni
Valgono per l’esclusione della moratoria discrezionale le casistiche già dinanzi previste per l’esclusione dalla moratoria ex art. 54 DL 18/2020.

Richiesta
La richiesta deve essere sottoscritta da tutti i mutuatari in capo ai quali si sia verificato l’evento pregiudizievole.
I mutuatari potranno presentare la richiesta di sospensione tramite l’apposita modulistica e, nel caso di lavoratori dipendenti, sarà necessario unire:
  • per la casistica di cui all’art. 54 DL 18/2020, fare riferimento all’allegato 1 (lavoratori dipendenti) e allallegato 2 (lavoratori professionisti e lavoratori autonomi)
  • per il caso di mancata corresponsione dello stipendio, la movimentazione degli ultimi due mesi del conto domiciliatario dello stipendio dove si riscontri il mese di accredito dello stipendio e il mese successivo privo di accredito (nel caso in cui il conto domiciliatario dello stipendio sia del ns. Istituto, la verifica sarà svolta dalla Filiale proponente).
La richiesta di moratoria e gli eventuali documenti giustificativi, potranno essere inoltrati dal richiedente alla Banca anche tramite posta elettronica ordinaria, mentre il perfezionamento della moratoria sarà effettuato tramite scambio di corrispondenza con comunicazione dell’accettazione da parte della Banca contenente i termini del nuovo rimborso, a cui dovrà seguire accettazione da parte di tutti i mutuatari e di tutti i garanti da ricevere sottoscritta in originale unitamente all’originale della richiesta iniziale.